Il progetto


La Sicilia è una meravigliosa terra che affonda le sue radici in antiche culture, dai Fenici ai Greci, dagli Arabi ai Normanni, grazie alle quali ha arricchito il suo patrimonio culturale nel corso della storia.

My QR Tour, è un itinerario digitale interattivo che va da Solunto ai monti Sicani, percorrendo tutta l’area costiera del golfo di Termini Imerese, facendo uso del QR code, che permette di memorizzare informazioni leggibili da uno smartphone. Ogni elemento della segnaletica ha dei QR Code grazie ai quali è possibile accedere a informazioni “on demand” sul patrimonio culturale aperto 24 ore su 24. In poche parole, in questo modo avrete la possibilità di visitare i luoghi designati direttamente dal vostro telefono cellulare come e quando vorrete. 
My QR Tour permette soprattutto di fruire di informazioni turistiche del patrimonio culturale meno conosciuto, privo di informazioni accessibili e di personale specializzato per l’assistenza.
My QR Tour, è un progetto pilota realizzato da ragazzi delle IV DT­- IV C- IV FT dell’istituto ITET DON LUIGI STURZO e dal Liceo Classico F. Scaduto di Bagheria , ideato e progettato gratuitamente con l’utilizzo di semplici applicazioni open sources facilmente accessibili dalla rete, che potrà essere implementato dalle aziende o dalle istituzioni.

FONDI STRUTTURALI EUROPEI PON 2014-2020
PER LA SCUOLA- COMPETENZE E AMBIENTI PER L’APPRENDIMENTO (FSE-FESR)
Codice identificativo progetto: 10.2.5A-FSEPON-SI-2017-44

Titolo: Percorsi di alternanza scuola-lavoro in filiera.
CUP J55B17000270001

Descrizione del progetto:  Il percorso progettuale si articola in tre moduli di 90 ore che coinvolgono realtà produttive che operano nel settore del turismo culturale, religioso e museale. In ciascuno dei tre moduli l’esperienza in azienda sarà proceduta da una fase di orientamento – da svolgere nelle 8 ore previste ma anche in ambito curriculare – per sensibilizzare i giovani sulle professioni e sulle competenze richieste dal settore di attività. Questa attività dovrà servire a preparare i giovani alla vita attiva, evidenziando i problemi del loro inserimento nel mondo del lavoro e la via da seguire per adattarsi con senso di responsabilità e spirito critico alle nuove situazioni in cui si troveranno operare nei contesti di lavoro reale. Per questo si renderà opportuna la predisposizione di piani personalizzati di affiancamento operativo per consentire agli allievi di inserirsi attivamente nelle strutture che li ospita, di leggere criticamente le problematiche gestionali ed organizzative del contesto aziendale e di maturare, in un’ottica di life long learning, le competenze e le qualità di fondo che servono per proseguire con successo gli studi e inserirsi attivamente nel mondo del lavoro. Non si vuole quindi operare per la qualificazione di una figura specialistica, ma attivare i fattori propulsivi che consentono di raccordare la domanda di lavoro promuovendo lo sviluppo di competenze trasversali e di capacità operative trasversali ai diversi campi del settore di riferimento.
Il progetto si articola in tre moduli di 90 ore strettamente interconnessi sia nei contenuti che nelle metodologie e negli obiettivi perseguiti. Questi tre moduli prevedono una specifica azione iniziale di orientamento volta a evidenziare le opportunità occupazionali del settore di riferimento e a focalizzare le tendenze evolutive delle professionalità connesse alle tematiche affrontate. Il Progetto vede coinvolti, tra gli enti attuatori, diverse strutture che hanno partecipato e condotto numerose iniziative per la promozione sociale del territorio. Queste iniziative si raccordano in maniera organica e coerente con la progettualità della scuola proponente e strutture ospitanti, partner del progetto. Diventa  necessaria una fase di accoglienza e motivazione tra il gruppo e il tutor delle strutture. Tutti i membri del gruppo si percepiranno interdipendenti e in alcuni momenti in sinergia, in altri in autonomia, per il raggiungimento di un obiettivo formativo unico. Per questo s’intende creare un gruppo forte, generando le condizioni ideali al fine di soddisfare i seguenti bisogni: Accoglienza/ Gratificazione/ Valori /Motivazione . Educare alla conoscenza e all’uso consapevole del patrimonio culturale e artistico e alla promozione turistica significa, in prima istanza, costruire comportamenti fortemente connotati in senso civico, unica garanzia per una tutela partecipata, per un’azione di salvaguardia, sentita come dovere della comunità.

Destinatari delle azioni: I destinatari dell’intervento saranno alunni del secondo biennio individuati dai C.d.C. sulla base delle loro specifiche esigenze formative, delle loro attitudini e della loro condizione socio-familiare. Al riguardo verranno predisposte appositi questionari finalizzati a approfondire il contesto educativo didattico con riguardo anche alla propensione  verso le pratiche dell’alternanza scuola lavoro del secondo biennio. In particolare saranno coinvolti  gli alunni che manifestano maggiore interesse alle attività  di promozione e valorizzazione del territorio con particolare riferimento al patrimonio culturale e ambientale. Nel complesso tutto il progetto è strutturato come strumento di conoscenza e integrazione culturale e sociale. All’interno del percorso troveranno spazio alcuni alunni BES che potranno così migliorare la loro coordinazione visuo spaziale e le prassie motorie, oltre a riconoscere e praticare attività finalizzate al benessere personale e comunitario. Per individuare i destinatari verranno proposte delle schede  ai docenti per individuare eventuali disagi percepiti e agli alunni per individuare i bisogni specifici.