GAL Metropoli Est

                                                                  Gal Metropoli Est

Il Gruppo di Azione Locale – Gal Metropoli Est è una società consortile composta da 14 Comuni e 22 enti privati, che opera in un’area a est di Palermo.
L’area dei comuni consorziati si estende per 536 Kmq caratterizzati da una varietà paesaggistica compresa tra la fascia costiera e collinare e l’ambiente rurale dell’entroterra. Riserve naturali, parchi archeologici, eccellenze gastronomiche e architettoniche disegnano la fisionomia di un territorio che nonostante la prossimità geografica, riflette differenti identità .
Costituitosi nel 2010 con l’obiettivo di valorizzare le risorse presenti nel territorio al fine di innescare processi di sviluppo locale, il Gal realizza tale impegno con azioni di sostegno alla piccola e media imprenditoria locale, con le realizzazione di filiere agricole e rurali sempre più competitive, con la valorizzazione del territorio, con l’accrescimento dell’offerta turistica, con la promozione delle risorse e dei prodotti tipici dei comuni consorziati.
Iniziate a gennaio 2012, le attività del Gal Metropoli Est si concluderanno a dicembre del 2015.
Nel corso dei primi tre anni sono state impegnate il 100% delle risorse a disposizione del PSL “Il distretto turistico-rurale” del GAL Metropoli Est (circa 8 milioni di euro), destinati a circa 60 progetti, i cui beneficiari sono stati individuati tra enti locali, enti del privato sociale e iniziative imprenditoriali.
La strategia che caratterizza il piano di sviluppo consiste nel far convivere nella tematica dello sviluppo turistico-rurale le diverse prospettive di rilancio economico sia dei comuni rivieraschi, interessati soprattutto ad intercettare i flussi turistici, sia di quelli interni, caratterizzati dai tratti più tipici delle aree rurali: spopolamento, invecchiamento della popolazione, marginalità che compromette il potenziale di sviluppo.
Fin dalla sua istituzione il Gal ha seguito due indirizzi d’attività: uno operativo, più vicino alla mission aziendale, con l’attuazione delle misure del Piano di sviluppo locale attraverso i bandi già pubblicati nel corso del 2012; e uno strategico, più in chiave prospettica, che intende far diventare il Gal un interlocutore privilegiato delle realtà imprenditoriali e sociali presenti nel territorio, amplificando gli effetti positivi delle azioni messe in atto attraverso le attività operative, dando a queste una prospettiva di lunga durata.

                                                                         La mission

Ponendosi come  interlocutore privilegiato delle realtà imprenditoriali e sociali presenti nel territorio, la Mission del Gal Metropoli Est consiste nell’applicare e implementare il principio del turismo relazionale, intessendo reti di collaborazione tra attori locali, coinvolgendoli nei processi di creazione e realizzazione dell’offerta turistica e sulle relazioni personali tra ospiti e comunità locale. L’evoluzione di tali prassi  rispondono a un disegno più ampio, orientato verso un turismo eco-sostenibile, fondato su una convenienza economica rispettosa della sostenibilità a livello ambientale e sull’equità sociale.

Gli obiettivi di tale visione vengono attuati attraverso la strategia del PSL, inserita nell’ambito di un più ampio quadro strategico di cui il Consorzio si è dotato per il ciclo di interventi pubblici (2007-2013) predisposti in vari momenti concertativi con il partenariato istituzionale ed economico-sociale del territorio.

Ci si riferisce in particolare ai seguenti documenti:

1. Azioni sinergiche e integrate per un piano di sviluppo locale” elaborato dal Comitato tecnico di programmazione 2007/2013 e adottato dal CdA e dall’Assemblea dei Soci;

2. Un’idea condivisa di sviluppo”, redatto a seguito della consultazione partenariale, secondo la metodologia.

 3. Territori innovativi per lo sviluppo locale. L’esperienza del Consorzio Intercomunale Metropoli Est. Analisi dei risultati ottenuti e nuovi approcci per il periodo 2007/2013, ricerca finanziata dal Consorzio con la finalità di conoscere, per quanto possibile, i risultati della mission dell’Agenzia di sviluppo locale, così come è stata voluta e pensata.

                                                          Rete Territoriale

Al fine di promuovere pacchetti turistici di notevole attrattiva da offrire ai potenziali visitatori del comprensorio, il GAL Metropoli Est, con l’assunzione di una regia coordinata a livello territoriale, ha proposto la sottoscrizione di un accordo di rete tra gli Enti pubblici, le attività imprenditoriali locali, le associazioni senza scopo di lucro e i soci del consorzio.

La collaborazione coinvolge partner appartenenti a settori diversi ma complementari che, così sinergicamente messi in rete, potenziano le diverse prospettive di rilancio economico, sia dei comuni rivieraschi sia di quelli interni, utilizzando in modo organico le opportunità e le risorse esistenti.

Puntando sullo sviluppo sostenibile e alla valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale, economico-produttivo, naturalistico, paesaggistico e culturale, l’obiettivo della rete territoriale consiste nell’offerta di servizi completi e competitivi e con un alto grado di attrattività; inoltre, mira a rendere sistematico il raccordo tra le realtà economiche, sociali e culturali che agiscono nel sistema locale e, più in generale, con le forze economiche e sociali dell’intero territorio regionale.

                                                                    Area di intervento

L’area geografica e di intervento del GAL Metropoli Est si trova ad Est di Palermo, si estende su una superficie territoriale di 537,7 chilometri quadrati, per una popolazione complessiva di circa 143.000 abitanti.

Comprende quattordici Comuni partner: Bagheria, Baucina, Bolognetta, Campofelice di Fitalia, Casteldaccia, Ciminna, Lercara Friddi, Mezzojuso, Misilmeri, Santa Flavia, Trabia, Ventimiglia di Sicilia, Vicari e Villafrati.

Posizionati tra la zona costiera ecreste montuose che, come nel caso di Rocca Busambra, toccano i 1613 metri, l’ambiente naturale del comprensorio presenta suggestive tracce delle mutazioni geologiche succedutesi nei secoli, che hanno determinato una notevole varietà paesaggistica.

Dalle pianure rivierasche della parte orientale della Conca d’oro (Bagheria, Santa Flavia, Casteldaccia) ai paesaggi collinari e vallivi dell’interno disseminati di aree boschive, al massicci aspri e scoscesi delle formazioni carsiche con grotte e pareti vertiginose dove dimorano rapaci come l’aquila reale e il falco pellegrino e varia fauna selvatica.

Sul territorio del Gal insistono alcune delle Riserve Naturali di grande impatto ambientale della Provincia di Palermo: la Riserva Naturale Orientata Serre di Ciminna, la Riserva Naturale Orientata Bagni di Cefalà Diana e Chiarastella (territorio dei comuni di Villafrati e Bolognetta), la Riserva Naturale Orientata Rocca Busambra e Bosco della Ficuzza (territorio di Mezzojuso e Campofelice di Fitalia), la Riserva Naturale Orientata Pizzo Cane, Pizzo Trigna e Grotta Mazzamuto (territorio di Ventimiglia di Sicilia, Baucina, Casteldaccia e Trabia), Riserva Naturale Monte Catalfano (territorio di Bagheria e Santa Flavia).

Nonostante sia ben collegato alle città di maggiore sviluppo turistico, il territorio rurale mantiene le proprie tradizioni, i propri stili di vita e l’attaccamento alle tradizioni.

I settori produttivi del comprensorio variano dalla pesca alle attività balneari, alle produzioni agricole di qualità, all’offerta gastronomica basata sulla filiera corta.